ContoInCreval – Conto Deposito Online Vincolato

 

ContoInCreval – Conto Deposito Online Vincolato

 

ContoInCreval (contoincreval.it) è il prodotto di conto deposito vincolato messo a disposizione solo on line da inizio giugno 2012 da parte del Gruppo bancario Credito Valtellinese (creval.it).

Si tratta di un conto deposito tramite cui si può investire il proprio capitale (da 5.000 a 200.000 euro) per un determinato periodo di tempo, dietro percepimento di un interesse creditore, il cui tasso è maggiore al crescere della durata del vincolo.

In particolare, la durata dei vincoli può essere di 6, 12, 18 e 24, cui corrispondono tassi creditori nominali annuali lordi pari rispettivamente al 3,25%, 3,50%, 3,75% e 4%, con capitalizzazione trimestrale degli interessi.

E’ possibile uscire dal vincolo anche prima della sua scadenza prestabilita, ma in tal caso va pagata una penale pari all’1% della somma investita.

ContoInCreval è esente da spese, fatta salva l’eventuale spedizione delle comunicazioni periodiche in forma cartacea, se la si desidera (1,20 euro ad invio, mentre quella via email è gratuita).

L’imposta di bollo prevista dalla legge è a carico del sottoscrittore del conto deposito.

Sul deposito ContoInCreval sono versabili somme che costituiscano apporto di nuova liquidità per la banca. In particolare, vi si possono effettuare versamenti solo mediante bonifici bancari provenienti da banche non appartenenti al Gruppo Credito Valtellinese.

Non è quindi richiesto essere titolari di un conto corrente presso il Credito Valtellinese per aprire un conto deposito ContoInCreval.

Gli interessi maturati su un conto deposito sono soggetti all’aliquota fiscale del 20%.

 

Nel prossimo futuro, secondo le intenzioni rese note dal Gruppo Credito Valtellinese, i servizi accessibili con ContoInCreval dovrebbero espandersi ulteriormente, venendo ad includere ad esempio anche un conto corrente online.

ContoInCreval – Conto Deposito Online Vincolatoultima modifica: 2012-06-21T10:00:00+02:00da blogus
Reposta per primo quest’articolo